Quercitina vs Freddo 1 – 0

freddo e allenamentoL’inverno non è una stagione sempre facile per chi fa sport.

Il buio arriva presto. La pigrizia tenta la tua motivazione. E poi c’è il freddo.

Il peggior nemico è lui: mette a dura prova la muscolatura e turba il sistema immunitario.

Ma la buona notizia è che puoi fare qualcosa per difenderti dai suoi attacchi.

Durante gli allenamenti prolungati e intensi si riduce il numero e l’attività dei linfociti, i principali responsabili dell’immunità.

Per non modificare la fase di preparazione, tipica della stagione invernale, e non interrompere la continuità degli stimoli allenananti è bene mantenere il più possibile elevata l’attività dei linfociti e quindi del sistema immunitario.

“Ovvio” mi dirai. Ebbene, per far questo però è fondamentale tener presente 3 principi:

1. Carichi di allenamento contenuti: con le temperature rigide, infatti, secondo alcune evidenze scientifiche, è bene contenere l’intensità di ogni allenamento che dev’essere inferiore a valori medi, ovvero un’intensità bassa tendente al medio. Assicurati che il carico dell’allenamento -intensità e durata- siano sopportabili e la cui fatica facile da recuperare con alimentazione e riposo notturno.

2. Rispetta i tempi di recupero: fai attenzione a riposare adeguatamente tra un allenamento intenso e l’altro. Dai spazio al tuo corpo per riposarsi, adattarsi allo stimolo dell’allenamento e recuperare la fatica prima di sottoporti alla successiva seduta. Non far succedere due allenamenti troppo duri.

3. Alimentati correttamente:

– non eccedere con le quantità di cibo in pasti e spuntini: richiameresti eccessivo sangue agli organi digerenti, sottraendolo dai muscoli; moderazione.

– non rinunciare a nessuno alimento naturale ma non eccedere con alcuno: bilancia.

– fai pochi pasti/spuntini ma frequenti: poco ma spesso.

– alleati con chi ti può proteggere dal freddo: scegli alimenti ricchi di quercitina, un antiossidante naturale (della famiglia dei flavonoidi – vitamina E) che aiuta a prevenire tosse, mal di gola e raffreddore, come l’uva rossa e – in quantità contenuta vino rosso (1 bicchiere a pasto)- cipolle rosse, broccoli e thè verde.

Questi alimenti ti aiutano a frenare l’infiammazione in corso nel tuo organismo, tipica della fase post allenamento in cui è frequente l’abbassamento delle difese immunitarie e, pertanto, in cui è elevato il rischio di ammalarsi.

Non dimenticare che allenamento e alimentazione sono i tuoi alleati: dosali sapientemente!

Foto: www.podistidoc.it

Annunci

Informazioni su sporteat

PHD, Specialista in nutrizione e integrazione dello sport, responsabile Enervit Nutrition Center by Equipe Enervit. La mia vita è lo sport. Inizio a nuotare, vesto l'azzurro col canottaggio, mi diverto con la corsa a piedi, con la bicicletta e qualche volta anche con il triathlon. Vivo per lo sport. Sogno per la montagna
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...