Depressione gassata

SodaMarty Mc Fly ne faceva un grande consumo.

La Pepsi Diet era la sua preferita. L’adorava nel 1985, la richiedeva nel 1955 – anno in cui si era teletrasportato- ad un barista interrogativo  e nuovamente la ricercava nel 1985 dopo il suo “Ritorno al futuro”.

Le bevande gassate in lattina e i succhi di frutta o di polpa sono sempre tra le bibite maggiormente consumate, sia tra gli sportivi che tra coloro che non praticano abitualmente attività fisica.

Dimmi cosa bevi e ti dirò come ti senti.

Secondo un recente studio cosa bevi potrebbe essere collegato a come ti senti.

L’American Academy of Neurology, infatti, suggerisce che il rischio di depressione potrebbe essere collegato al consumo di bevande zuccherate e di sode, così come una diminuzione del rischio di depressione potrebbe essere collegata al consumo di caffè.

In particolare, i ricercatori hanno trovato un’associazione tra bere quattro lattine di bevande gassate (tipo soda) al giorno e un rischio del 30 % più elevato di cadere in depressione. Allo stesso tempo un’associazione tra bere quattro brick di succo di frutta al giorno e un 38% di rischio di depressione maggiore rispetto a chi non consuma tale quantità di bibita.

Il rischio si eleva con bevande diet rispetto alle bevande dolcificate con saccarosio.

Al tempo stesso, i ricercatori hanno trovato un collegamento tra bere quattro tazze di caffè al giorno e un rischio del 10% più basso di depressione.

La ricerca suggerisce che il taglio di bevande dietetiche zuccherate o la loro sostituzione con il caffè  può naturalmente contribuire a ridurre il rischio di depressione ma sono senza dubbio necessarie ulteriori ricerche per confermare questi risultati e indagarne i motivi.

I risultati si basano sul consumo di bevande e di depressione in dati tratti da 263.925 adulti, in età compresa tra i 50 e i 71. I ricercatori hanno effettuato queste indagini tra il 1995 e il 1996. Al termine del periodo di studio, ad 11.311 persone era stata diagnosticata la depressione.

Naturalmente, i ricercatori hanno trovato solo un’associazione, i risultati devono essere considerati preliminari.

Ciò che è certo però è che il consumo di bevande zuccherine/diet va valutato con attenzione all’interno dell’alimentazione quotidiana e ridotto per quanto possibile.

Un loro consumo, se pur limitato ed in via eccezionale, potrebbe essere giustificato nella fase di recupero dopo sforzi sportivi intensi e prolungati oltre all’ora di durata al fine di restituire all’organismo le sostanze glucidiche consumate per far fronte alla fatica.

BIBLIO: Seroka, Rachel, ed. “Hold the diet soda? Sweetened drinks linked to depression, coffee tied to lower risk.”EurekAlert!. American Academy of Neurology, 08 01 2013. Web. 13 Jan 2013. Link: http://scandpg.blogspot.it/2013/01/put-pop-down-and-step-away-diet-soda.html

FOTO: it.dreamstime.com

Annunci

Informazioni su sporteat

PHD, Specialista in nutrizione e integrazione dello sport, responsabile Enervit Nutrition Center by Equipe Enervit. La mia vita è lo sport. Inizio a nuotare, vesto l'azzurro col canottaggio, mi diverto con la corsa a piedi, con la bicicletta e qualche volta anche con il triathlon. Vivo per lo sport. Sogno per la montagna
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Depressione gassata

  1. Stefano ha detto:

    Dottoressa le scrivo per cogliere l’occasione di questo suo articolo sulle bibite per chiederle lumi riguardo le bevande “light”.
    Le varie Coca Zero, Coca Light, Pepsi Diet ed affini, sono davvero meno caloriche, con meno zuccheri o addirittura con zero calorie, come pubblicizzato?
    Posso lavarmi la coscienza a ragione quando chiedo una ‘zero’ invece di una ‘normale’?
    Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...