Buona digestione

Quando si tratta di individuare gli alimenti facilmente digeribili, forse il miglior metodo -se pur empirico e altamente rischioso- è quello di assaggiarli e attendere una risposta da parte del nostro organismo: se non provoca alcun sintomo, allora è buono.

Ci sono alimenti che ripuliscono il sistema intestinale, altri che contribuiscono alla regolarità quotidiana, altri che non aumentano il reflusso gastrico (quell’acidità fastidiosa che dallo stomaco raggiunge la gola, per intenderci), e infine alcuni che non causano dolori e fastidi gastrointestinali.
L’intestino è il cervello del nostro corpo?
E’ bene, pertanto, trattarlo con cura.

Una buona digestione inizia nel momento in cui metti un cibo in bocca: facilmente noterai che alcuni cibi sono più buoni di altri e li consumerai con maggior frequenza e facilità. E non solo buoni al palato ma anche alla digestione. Gli alimenti più “buoni” son quelli più facilmente digeribili. Semplice.

Più sano e più forte.

Per questo dovresti consumarne tra i 20 ei 30 grammi che è la quantità da 5-7 porzioni di frutta e verdura e circa 4-5 porzioni di cereali integrali (es. farro, avena, orzo, riso integrale come quello Venere) al giorno.

Il corpo è stato progettato per digerire molti tipi di alimenti, ma ognuno è diverso dall’altro poiché alcuni alimenti possono scatenare reazioni digestive differenti da altri.

Ecco a te allora alcune proposte per ottimizzare la tua digestione e minimizzare alcuni fastidi legati all’apparato gastrointestinale.

Scegli il colore: frutta e verdura sono le prime scelte per una corretta e ottimale digestione. le fibre oltretutto hanno la capacità di “assorbire” i grassi e veicolarli più facilmente nelle feci. La frutta e la verdura, inoltre, sono ricchi di polifenoli, oltre che di fibre, che sono piccole sostanze che oltre ad avere la capacità di fornire colore a frutta e verdura, diminuiscono l’ossidazione nel nostro organismo e i danni ad essa legati.

Scegli integrale, rifiuta il raffinato: i cibi integrali, tra cui il riso marrone e frumento, contengono tra le altre sostanze preziose, molte fibre e, grazie ad alcuni aminoacidi, aiutano l’addormentamento. Per questo preferiscili nel pasto serale!

Banane: per combattere nausea, vomito o diarrea. Insieme a riso, succo di mela e pane tostato sono le quattro cose che tendono ad essere maggiormente tollerate.

Più probiotici: alimenti contenenti probiotici come lo yogurt sono un bene per il sistema digestivo perché contengono batteri buoni che combattono i batteri cattivi che si possono trovare nell’intestino e, quindi, riportare l’intestino ad un funzionamento ottimale.

Caffè: non poteva mancare nella lista. Senza di lui non ci si può alzare da tavola. Il caffè è un’arma a doppio taglio: tanto pericoloso a stomaco vuoto quanto vantaggioso a fine pasto. Il caffè, infatti, grazie alla caffeina stimola la produzione di succhi gastrici e, il suo calore, aiuta la circolazione a portare maggiore afflusso di sangue allo stomaco e intestino.

Acqua: infine lei, l’elemento alla base della vita. L’acqua. L’acqua, infatti, aiuta il processo digestivo poiché agevola il movimento dei cibi attraverso gli organi digerenti. Piccoli sorsi durante i pasti.

E dopo tutto, non c’è segreto più vero della moderazione: mangiare poco ma spesso. Seduto, prendendoti il tuo tempo. L’ansia è un ospite non gradito a tavola.
Solo in questa maniera potrai assorbire al meglio tutte le sostanze nutritive, mantenere il tuo peso forma e non sovraccaricare l’apparato digerente.

Annunci

Informazioni su sporteat

PHD, Specialista in nutrizione e integrazione dello sport, responsabile Enervit Nutrition Center by Equipe Enervit. La mia vita è lo sport. Inizio a nuotare, vesto l'azzurro col canottaggio, mi diverto con la corsa a piedi, con la bicicletta e qualche volta anche con il triathlon. Vivo per lo sport. Sogno per la montagna
Questa voce è stata pubblicata in Alimentazione e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Buona digestione

  1. Pingback: Le fibre fanno fashion | SPORTeat — by Elena Casiraghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...